E’ stata confermata la misura di custodia cautelare in carcere di quando, ad inizio agosto, sono stati raggiunti gli uomini

I giudici dell’ottava sezione del Riesame, ha confermato l’ordinanza di custodia cautelare in carcere per Mario Marotta, 21 anni, Massimiliano Verrano, 41 anni, Carmine Nocerino, 24 anni, Giuseppe Basile, 23 anni, Francesco Cannola, 22 anni, gravemente indiziati dei delitti di tentato omicidio plurimo, detenzione illecita, e porto abusivo in luogo pubblico di arma comune da sparo, reati aggravati dalla finalità mafiosa. In manette, era finito anche il 16enne G.P.M., il cui giudizio, pende al tribunale per i Minorenni di Napoli.

ad

Il loro sogno, era quello di diventare i nuovi ras dei Quartieri Spagnoli, mentre adesso si ritrovano con le manette ai polsi: nel raid di cui si sono resi responsabili, va’ ricordato anche che sono rimasti feriti due operai innocenti cioè Vittorio Vaccaro ed Enrico De Maio, mentre l’obiettivo Giuseppe Postiglione è riuscito a mettersi in salvo. L’inchiesta fa riferimento agli efferati scontri fra le famiglie rivale dei Mazzanti-Valentinelli e i Verrano-Nocerino.

Riproduzione Riservata