Da indiscrezioni Immobile e Leiva risulterebbero negativi, il portiere biancoceleste Strakosha positivo

di Stefano Esposito

L’inchiesta è scattata dopo i risultati contraddittori dei tamponi effettuati sui calciatori Immobile, Lucas Leiva e Strakosha il 6 novembre scorso, prima della gara di campionato Lazio-Juventus.

ad

Come riporta l’Ansa, la perizia tecnica irripetibile affidata dalla Procura di Avellino alla consulente d’ufficio Maria Landi sui 95 tamponi processati dal centro Futura Diagnostica di Avellino di calciatori, familiari e staff della Lazio

I risultati emersi dalla consulenza, combacerebbero quindi con quelli dei laboratori del capoluogo irpino, per quanto riguarda Immobile e Leiva, con la sola discrepanza relativa al portiere laziale.

Altre discordanze emergerebbero su altri tamponi, rispetto alle quali il legale di Futura Diagnostica, insieme al consulente di parte, intendono chiedere chiarimenti.

In particolare sul numero dei cicli di amplificazione utilizzati dal consulente della Procura nel ri-processare i tamponi e sulle eventuali distorsioni che potrebbero essere state generate dal fatto che i tamponi contestati siano stati riprocessati a 96 ore dal primo esame e non entro le 48 ore successive previste dai protocolli dell’istituto Superiore di Sanità

C’è anche una indagine parallela affidata alla Procura federale.

Riproduzione Riservata