mercoledì, Marzo 3, 2021

Tag:turbativa d'asta

Corruzione al porto, valore degli appalti «gonfiato» anche del 150%

di Giancarlo Tommasone Secondo la ricostruzione effettuata dall'accusa, il «corrispettivo» destinato al rup Giancarlo D'Anna per l'aggiudicazione di un appalto, è stato versato anche attraverso...

Tangenti al porto, l’imprenditore al funzionario: fai uscire una bella pratica

di Giancarlo Tommasone Inserito a pieno titolo nel «sistema corruttivo» al porto di Napoli, sottolineano gli inquirenti nell'ordinanza eseguita lo scorso 27 maggio, c'è pure...

Appalti pilotati al porto, la lista delle «ditte amiche» da inserire nelle gare

di Giancarlo Tommasone Inchiesta sulla corruzione al porto di Napoli. La gara, una delle tante finite sotto la lente degli inquirenti, è quella, bandita il...

Corruzione al porto, la paura degli imprenditori: se qualcuno parla, è finita

di Giancarlo Tommasone La fretta di «individuare» le ditte da inserire nella lista che andrà poi consegnata al rup (nel caso il funzionario Gianluca Esposito),...

Tangenti al porto, le pressioni all’imprenditore: lascia stare la gara

di Giancarlo Tommasone Lavorare sul ribasso delle offerte per accaparrarsi l'appalto. Ma era una cosa semplice per un gruppo di imprenditori che facevano affari (presunti...

Corruzione al porto, la bustarella divisa al cinquanta per cento

di Giancarlo Tommasone Il presunto giro di corruzione per accaparrarsi gli appalti al porto di Napoli, dietro la corresponsione di tangenti, secondo i pm titolari...

Tangenti al porto, i messaggi WhatsApp sui misteriosi «pannelli»

di Giancarlo Tommasone L'imprenditore Giovanni Esposito, detto il castellone (perché originario di Castellammare di Stabia) è tra gli arrestati dell'inchiesta sul presunto giro corruttivo al...

Tangenti al porto, l’imprenditore: solo 5.000 euro e mi bacia i piedi

di Giancarlo Tommasone A muovere i fili del giro corruttivo al porto di Napoli, secondo gli inquirenti, sarebbe stato soprattutto l'imprenditore Pasquale Ferrara, ma le...

Ultime Notizie

Il boss mostra la microspia ai suoi ragazzi: attenti che finiamo tutti in galera

LA STORIA DELLA CAMORRA I problemi con le intercettazioni, e la «bonifica» dell’appartamento ordinata dal ras di Forcella Prima che...

«Avete messo in cella una persona onesta»

Torna a parlare Leonide Marziale, la moglie di Giuseppe, finito in carcere 21 anni dopo i reati commessi «Le pene...

Il primo licenziamento della Fondazione Banco di Napoli è illegittimo

I fatti risalgono ad un anno fa, ma per il dipendente potrebbe trattarsi di una vittoria di Pirro e...