Ancora una volta un raid armato, una “stesa” come si dice in gergo, in via Santa Maria Antesaecula, nel rione Sanita’ a Napoli: sei colpi di pistola, mentre c’era gente in strada, ma indirizzati verso terra. Ancora una volta non sono stati trovati bossoli, segno che chi ha fatto fuoco ha utilizzato una pistola a salve. Gia’ la notte tra giovedi’ e venerdi’ scorso erano stati segnalati colpi di arma da fuoco nella zona e in un mese ben sei i raid, o “stese”, in quel tratto di strada. Via Santa Maria Antesaecula taglia in due il rione Sanita’ e idealmente separa le zone tra i due gruppi di camorra che secondo gli investigatori si contendono il controllo dell’area. Da una parte il clan Sequino-Savarese, che ha aderenza nella zona piu’ ‘bassa’ della Sanita’, ricca di esercizi commerciali da taglieggiare, e dall’altra il gruppo Vastarella che invece ha le mani nella parte ‘alta’ dove ci sono le piazze di spaccio.

ad

Dalla vita reale al virtuale, anche se purtroppo di ricostruito c’è poco o nulla. È tutto maledettamente vero. Un gruppo di dieci persone – tre delle quali armate, due con i caschi e uno senza, che cercavano qualcuno, forse per punirlo dopo un litigio – e’ stato ripreso da una telecamera di sorveglianza di un bar di piazza Trieste e Trento a Napoli, a pochi passi dalla Prefettura e da piazza del Plebiscito, la notte tra giovedi’ e venerdi’ della scorsa settimana. Il video ha fatto il giro del web ed e’ stato pubblicato su Fb dal consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli.

Nelle immagini si vedono anche i volti degli assalitori e le pistole. Le indagini sono affidate ai carabinieri che nelle prossime ore acquisiranno le immagini su delega della Procura di Napoli, pronta ad aprire un fascicolo. Con molta probabilita’ il raid tra la gente e’ da collegare a una ‘stesa’ avvenuta pochi minuti prima al Pallonetto di Santa Lucia. Quella notte una segnalazione di spari in aria, una ‘stesa’ appunto, era arrivata anche in un’altra parte del rione a ridosso di Santa Lucia, come pure una era stata segnalata in via Monte di Dio e ai Quartieri Spagnoli, mentre un’altra ancora al rione Sanita’. In tutti i casi non erano pero’ stati trovati bossoli a terra. E’ possibile quindi che fossero state utilizzate pistole a salve che non hanno lasciato tracce ma hanno comunque generato paura tra i residenti. Il raid ripreso dal video sarebbe la parte finale di una delle due ‘stese’ del Pallonetto.

Riproduzione Riservata