Manolo Portanova

Il 21enne del Genoa (cresciuto nelle giovanili della Juve) è finito ai domiciliari. E’ il figlio di Daniele, ex difensore del Napoli

Anche il calciatore del Genoa, il 21enne Manolo Portanova, risulta tra i tre indagati (in totale l’avviso di garanzia ha interessato 4 persone) posti agli arresti domiciliari con l’accusa di aver stuprato una ragazza di vent’anni, al termine di una festa a Siena. Sono tre i giovani, tutti maggiorenni, arrestati dagli investigatori della Squadra Mobile della Questura di Siena, coinvolti nell’indagine. Secondo la ricostruzione della Procura, i fatti sarebbero avvenuti al termine di una festa, svoltasi la scorsa settimana, nella città toscana.

I tre si trovano ai domiciliari dopo gli accertamenti coordinati dalla Procura. Le indagini hanno portato ad individuare quattro presunti responsabili, tra cui un diciassettenne che è indagato a piede libero. Secondo quanto si apprende, solo uno degli indagati avrebbe ammesso di avere avuto un rapporto sessuale con la ragazza, specificando che si sarebbe trattato di un rapporto consenziente. Il 21enne Manolo Portanova è il figlio di Daniele, ex difensore di Messina, Napoli, Bologna e Siena. A Genova (sponda rossoblu) il 21enne è arrivato il 28 gennaio scorso, dopo essere cresciuto nelle giovanili della Juventus.

ad
Riproduzione Riservata