Sull'accaduto indaga la polizia di Stato (foto di repertorio)

I fatti.

La scorsa notte, all’esterno di un hotel di via Cristoforo Colombo, a Napoli, un addetto all’accoglienza è stato aggredito da uno straniero che ha tentato di strangolarlo. L’aggressore, messo in fuga dagli addetti alla sicurezza sopraggiunti sul posto, è stato da loro inseguito fino a via De Gasperi dove, in seguito alla tempestiva segnalazione fatta al 113, sono giunti gli equipaggi dell’ufficio Prevenzione generale.

L’uomo, che stava minacciando i presenti brandendo due coltelli, nonostante la presenza dei poliziotti che hanno tentato di immobilizzarlo, si è scagliato contro un addetto alla vigilanza ferendolo ad una spalla. In tal modo è riuscito ad allontanarsi nuovamente e, dopo un inseguimento terminato presso il muro perimetrale della facoltà di Giurisprudenza e una colluttazione in cui un agente ha riportato una frattura, è stato bloccato e disarmato in via Nuova Marina con l’utilizzo dello spray al peperoncino e delle fasce di contenimento in velcro.

ad

L’uomo, un 28enne del Mali, è stato arrestato per duplice tentato omicidio, lesioni, resistenza a pubblico ufficiale, minacce aggravate, porto abusivo di coltelli e soggiorno illegale nel territorio dello Stato. Secondo quanto sostiene una nota della Questura di Napoli “gli operatori dell’ufficio Prevenzione generale, come in tante altre occasioni, hanno dato prova di coraggio, professionalità ed equilibrio“.

Comments are closed.