Alcuni auto-compattatori dell'Asìa

L’indennizzo non è mai arrivato

Che cosa c’entra il grande filosofo Benedetto Croce con il deposito dei rifiuti e con uno stir «abusivo»? All’apparenza niente, anche se, come rileva il Corriere del Mezzogiorno, nell’articolo a firma di Fabrizio Geremicca, gli eredi di Croce fanno causa allo Stato. Motivo? E’ presto detto. Gli eredi vanno in giudizio davanti al Tar contro Città metropolitana di Napoli e Presidenza del Consiglio dei ministri, per ottenere l’indennizzo relativo alla occupazione di alcuni terreni di loro proprietà a Caivano. Su quei suoli, circa venti anni fa, fu realizzato l’impianto di Caivano. Si tratta di uno di quelli che avrebbe poi prodotto milioni di ecoballe, che sono state accatastate su tutto il territorio della Campania. Ma il terreno su cui sorge lo stir, secondo i giudici, è stato realizzato senza alcun titolo.