L’allarme e’ scattato solo quando una donna di 40 anni, greca ma residente in citta’, incensurata ma nota alle forze dell’ordine per truffa, ha provato ad accendere l’auto che aveva parcheggiato in un vicolo di Napoli. Proprio non voleva partire la vettura e cosi’ e’ scesa e ha guardato il cofano e solo allora ha scoperto che c’era un foro di proiettile. La vettura era parcheggiata in vicoletto Solitaria dal 28 sera.

Un filmato dei carabinieri riprende una stesa dei baby killer nel centro storico
Un filmato dei carabinieri riprende una stesa dei baby killer nel centro storico

La denuncia e’ di ieri mattina alla polizia. Agenti hanno constatato che quel buco era un colpo di pistola. All’interno del motore c’era un’ogiva che si era conficcata all’interno calibro 7,65. Con estrema probabilita’ e’ il segnale di una nuova stesa di camorra, un raid con colpi d’arma da fuoco in aria per intimorire. Il luogo del raid, vico Solitaria, e’ una strada che taglia in due il quartiere popolare del Pallonetto di Santa Lucia, al centro di una guerra di camorra tra il clan dominante, gli Elia, e i ras dei Quartieri Spagnoli, ovvero i Saltalamacchia-Ricci-Esposito, un cartello che ha il controllo delle piazze di spaccio di sostanze stupefacenti.