TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

di Giancarlo Tommasone

ad

Un progetto politico che esprima «pluralità», ma non sia sottoposto al «pensiero unico». Questa l’idea di partito, in cui far confluire le forze del centrodestra, che persegue l’ex presidente della Regione Campania, Stefano CaldoroStylo24 ha raccolto le sue considerazioni circa il progetto avviato dall’ex governatore.

Giorgia Meloni, Matteo Salvini e Silvio Berlusconi

Di recente, lei ha scritto: «Non bisogna avere paura del partito unico». Che cosa voleva intendere?
«Faccio una premessa, io credo ci sia bisogno di distinguere tra la battaglia a breve, la corsa dei cento metri, per intenderci, e un progetto a lungo termine, che potremmo idealmente affiancare a una maratona. Ognuno ha i suoi tempi. In questo momento i partiti del centrodestra stanno rafforzando i confini, nell’ambito di una scelta identitaria, che è pure una scelta giusta. Personalmente considero la scelta del momento, quella utile a rafforzarsi. Contestualmente si deve aprire il cantiere di un movimento politico unitario e di questo non bisogna avere paura, soprattutto perché ogni componente della coalizione non dovrà perdere la propria identità».
Si ispira a qualche modello in particolare per il suo progetto?
«A quello americano. I blocchi repubblicano e democratico fanno confluire sotto la stessa bandiera esperienze, gruppi, associazioni e culture diverse che mantengono la loro autonomia. Questa è la mia idea di partito unico del centrodestra. Un partito ‘plurale’ che non sia sottoposto ad alcuna annessione al pensiero unico».
Un po’ difficile in questo momento, visto che il centrodestra è spaccato.
«Per questo si deve avere ben chiara la differenza tra le scelte a breve e a lungo termine. Al momento assistiamo a una forte distanza venutasi a creare tra il partito al Governo, la Lega, e quelli all’opposizione, Forza Italia e FdI. Siamo in una situazione di massimo conflitto. E’ normale che ogni soggetto cerchi di rafforzarsi. Tenendo presente questa fase bisognerà, comunque, avere il coraggio e la lungimiranza di tenere aperto il dialogo sulle ragioni dell’unità, anche per rafforzare lo spirito di coalizione. In un percorso futuro, lo ribadisco, dove ognuno deve essere protagonista».

Silvio Berlusconi ha dichiarato di puntare al rilancio di Forza Italia

Lei, è ancora espressione di Forza Italia?
«Certamente. La mia carta di identità è chiara. Quando si è sciolto il Psi, io ho aderito, per convinzione, al progetto di Berlusconi. Che non è una scelta solo sull’uomo, ma su un’idea. E da allora non ho mai cambiato direzione. Sono fermo ad un progetto politico dal 1994 per continuare a costruire quello per cui erano state gettate le basi. Mi posso considerare, come è nei fatti, uno dei fondatori del Popolo della libertà. Una coalizione nella quale sono confluito come presidente del Nuovo Psi. Per questo l’idea che ho del partito unico non va in conflitto con quanto ho sempre portato avanti politicamente».
Però Berlusconi ha escluso l’esistenza del partito unico, e ha ribadito di lavorare al rilancio di FI. Come si pone rispetto alle dichiarazioni del Cavaliere?
«Berlusconi ha ragione ma sappiamo che allo stesso tempo guarda alle strategie future, come quando costruì il Pdl. Anche Salvini e Meloni dovranno porsi lo stesso problema. Oggi si rafforzano i confini per rafforzare poi un’area più grande ancora».
In tutto questo, la base, secondo lei, a cosa aspira?
«A parte l’indiscutibile delusione di una parte dell’elettorato, che ha fatto altre scelte alle ultime elezioni, e l’identità che contraddistingue i partiti del centrodestra, penso che la base sia propensa al progetto unitario. Ho rilevato questa volontà».
Di quanto tempo c’è bisogno affinché si concretizzi? Per le Europee, ipotizza, potrebbe attuarsi?
«Non credo sia fattibile entro le consultazioni europee. La politica ha i suoi tempi. Dico solo che per arrivare al progetto unitario, bisogna mettersi al lavoro da subito».

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT