(Nelle foto gli imputati Ciro Mauro, Alfredo Mauro e Antonio Chiaro)

Pochi “sconti” nel processo celebrato con il rito abbreviato, il capoclan dei Miracoli incassa vent’anni

di Luigi Nicolosi

Colpo da kappaò per gli ultimi ras del rione Sanità. Il processo di primo grado che ha visto alla sbarra il gotha del clan Mauro, egemone nella zona dei Miracoli, approda al capolinea con la sentenza emessa nel primo pomeriggio di oggi dal gip De Ruggiero e per i trentuno imputati arriva una vera e propria raffica di condanne. Ras, affiliati e fiancheggiatori hanno infatti rimediato qualcosa come oltre due secoli e mezzo di reclusione. Non sono però mancati alcuni importanti colpi di scena, con consistenti condanne al ribasso, come nel caso dei presunti narcos Vacca, Criscuolo e D’Alessandro.

ad

Questo, nel dettaglio, il verdetto del gip al termine del rito abbreviato: Ciro Mauro, 20 anni;Pasquale Agnellino, 6 anni; Alifante Alessandro, 4 anni; Lorenzo Cacace, 5 anni; Antonio Chiaro, 8 anni; Assunta Chiaro, 12 anni; Giuseppe Chiaro, 13 anni; Vincenzo Criscuolo (difeso da Domenico Dello Iacono), 8 anni; Salvatore D’Alessandro, 6 anni (difeso da Leopoldo Perone), per il quale è caduta l’accusa associativa; Biagio D’Alterio, 20 anni; Francesco De Matteo, 6 anni; Guido De Matteo, 12 anni e 10 mesi; Rosario De Stefano, assolto; Carlo Fiorito, 6 anni; Emmanuele Imperatore, 8 anni; Vincenzo Leonardo, 8 anni; Gennaro Limongello, 6 anni; Salvatore Marfè, 6 anni; Giuseppe Marigliano, 2 anni; Alfredo Mauro di Ciro, 8 anni; Giovanni Mauro di Ciro, 12 anni; Salvatore Panaro, 12 anni; Mario Peluso, 5 anni; Rita Pirozzi, 2 anni; Francesco Riccio (difeso da Domenico Dello Iacono), 4 anni; Antonio Sorianiello, 12 anni; Gaetano Taglialatela, 12 anni; Vincenzo Vacca (difeso da Leopoldo Perone), 8 anni (definito dai pentiti il “number one”, è stato assolto dall’accusa associativa e condannato solo per spaccio); Vincenzo Varriale (difeso da Domenico Dello Iacono), assolto; Giovanni Vespoli, 12 anni; Angelo Visco, 12 anni. Gli imputati erano a vario titolo accusati di camorra, traffico e spaccio di droga.