Finite (almeno per lei) le Universiadi ci si rilassa, godendosi le bellezze di Napoli e della Campania. Ha incantato tutti nella cerimonia inaugurale, ma ieri non ha avuto lo stesso successo in pedana, nel salto in alto.

Miss Universiadi si rilassa
dopo le fatiche dei giochi

Erika Seyama, l’atleta del Regno di Eswatini, è stata infatti eliminata in batteria alle Universiadi di Napoli, chiudendo con un salto da 1.70 nella batteria in cui quattro atlete si sono qualificate superando 1.80 e la quinta è passata al turno successivo con 1.75.

Chiusa la sua breve avventura alle Universiadi, l’atleta africana si è consolata nel pomeriggio con uno dei tour organizzati per gli atleti alla scoperta delle bellezze di Napoli e della Campania, per poi tornare al villaggio atleti sulle navi da crociera. Seyama, come stanno facendo molti atleti che vengono eliminati nelle prime fasi delle Universiadi, potrà ora godersi le bellezze naturali e storiche, visto che dai computer delle Universiadi la sua partenza è prevista per il 15 luglio, il giorno dopo la chiusura dei giochi universitari.