“Siamo tutti molto arrabbiati per la sconfitta con l’Atalanta. Ci darà la carica per andare sempre più avanti, vogliamo tramutare la delusione in rabbia. Non si può far più niente, abbiamo sbagliato la partita. Bisogna ripartire subito con la partita con l’Hellas Verona, essendo cattivi ed aggressivi cercando di giocare come sappiamo per vincere il match”. Il terzino del Napoli Elseid Hysaj archivia la delusione per il ko in Coppa Italia con l’Atalanta e punta a ripartire oggi con il Verona al San Paolo.

“L’Atalanta è una squadra molto tosta, che sta mettendo in difficoltà molte squadre -prosegue il 23enne albanese ai microfoni di radio Kiss Kiss Napoli-. Abbiamo una grande voglia di rivalsa, la sconfitta ci brucia molto e metteremo la rabbia e la delusione in campo. Sarri ci ha chiesto di mettere in campo il nostro gioco e di ritornare sui nostri livelli. Per lo scudetto è ancora lunghissima, non bisogna pensare già alla vittoria finale assolutamente. Ci sono ancora tante partite da affrontare ed è molto lunga”. “Da questo 2018 – prosegue Elseid Hysaj – mi aspetto di dare ancora il massimo con il Napoli e restare sempre in alto in classifica. Con la Sampdoria abbiamo fatto vedere che mentalmente stiamo crescendo. In tre anni c’è stato un grande processo di crescita grazie al lavoro ed al gruppo che si è creato. Si ragiona partita per partita, dove possiamo migliorare e crescere continuamente”.

“Milik e Ghoulam sono importanti per questa squadra, potrebbero darci una grande mano facendo il loro lavoro, al quale ci hanno ben abituati. Spero solo che i tifosi capiscano che stiamo dando il massimo in ogni partita”, conclude Hysaj.