TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

“Sono un convinto assertore dell’etica delle responsabilita’ e delle conseguenze. Ognuno di noi si assume le proprie responsabilita’. Ogni nostro comportamento produce degli effetti”: lo ha detto il capo della polizia, Franco Gabrielli, commentando le dichiarazioni dell’allenatore del Napoli, Carlo Ancelotti, sul fatto di fermare le partite nel caso di cori razzisti negli stadi.

 

“Non sono solito bacchettare nessuno – ha precisato Gabrielli a margine di un convegno su calcio e ordine pubblico in corso a Reggio Emilia – soprattutto personaggi della statura di Ancelotti. Ho solo ricordato a tutti che ognuno e’ libero di assumere, nel rispetto della legge, le iniziative che intende assumere ma ogni azione ha una conseguenza. Noi siamo dell’idea che ci debba essere una modalita’ forte nello stigmatizzare questi comportamenti soprattutto quando sono espressioni di razzismo. Ma – ha concluso il capo della polizia – mi pongo il problema della responsabilita’ che attiene a noi come gestori dell’ordine pubblico”.

 

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT