TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Il dipartimento della polizia metropolitana di Las Vegas (LVMPD), smentendo alcune delle dichiarazioni fatte dall’avvocato di Kathryn Mayorga che accusa Cristiano Ronaldo di stupro, ha chiarito che “Ronaldo non è imputato di alcun reato”. La polizia ha chiarito che “molto probabilmente Ronaldo verrà sentito, ma come persona interessata ai fatti, non come incriminato”. “Non c’è una data precisa, Ronaldo è fuori dal nostro Paese – ha spiegato il portavoce del dipartimento, Jacinto Rivera – sarà importante sentirlo, ma non si può ancora dire quando”. E sempre dal dipartimento di Las Vegas hanno risposto in maniera definitiva alle accuse del nuovo avvocato della Mayorga, Leslie Stovall, che nei giorni scorsi aveva denunciato lo smarrimento da parte della polizia delle presunte prove risalenti al 2009 (un primo verbale, i vestiti e la biancheria della donna e il suo certificato medico): “Non è vero che abbiamo smarrito le prove, non è scomparso niente. Ci sono le stesse prove del 2009 e sono ancora in nostro possesso”.

Insomma, la possibilità di dover volare verso gli Stati Uniti c’è. Così come l’incubo di una colpevolezza a fronte della quale il tribunale del Nevada potrebbe arrivare a chiedere l’estradizione del giocatore. Che, a quel punto, rischierebbe almeno 15 anni di carcere. Ipotesi che pesa come un macigno e che potrebbe portare anche a un rientro in Portogallo, dove non vigono accordi di estradizione. Dal suo paese natale potrebbe testimoniare in videoconferenza. Situazione che, oltre a portare conseguenze legali, ne avrebbe anche dal punto di vista sportivo per la Juventus. Che si ritroverebbe senza la sua stella. Favorendo la rincorsa del Napoli e delle altre squadre, che continuano a tenere il fiato sul collo dei bianconeri.

Nuove accuse per il portoghese

Tutto ciò mentre su CR7 piovo nuove accuse. “Altre tre donne, oltre a Kathryn Mayorga, accusano il calciatore. Mi sono attivato per verificare queste informazioni”. A parlare al Sun è sempre il legale della modella, che ha avviato un’azione civile contro il portoghese davanti al tribunale distrettuale di Clark County, nel Nevada. Una sosterrebbe di essere stata violentata dopo un party, la seconda di essere stata “ferita” e la terza di aver firmato un patto di riservatezza con il calciatore nel 2009. Il Sun parla anche di Karima El Mahroug, Ruby Rubacuori, anche se non è dato sapere se si trova tra le accusatrici.

ronaldo

E proprio sulla firma di un accordo con Kathryn Mayorga nel 2010, in cui si impegnava a pagare un indennizzo alla donna, si concentrano le ultime notizie in arrivo dal Portogallo. Che rivelano come tutto sia nato su pressione del Real Madrid. Lo sostiene il quotidiano lusitano Correio de Manha, secondo cui sarebbe stato il Real Madrid a spingere per la firma sull’accordo extragiudiziale. In quel periodo Ronaldo era appena passato al real e si temeva per la sua immagine. C’era un po’ di apprensione per il comportamento fuori dal campo di CR7 avvicinato in quel periodo a Paris Hilton. Tutto ciò nonostante la contrarietà di Ronaldo che si è sempre dichiarato innocente. La tesi difensiva di CR7 in molti punti non coincide con le accuse della Mayorga. “Su tutte, la forma dell’epilogo della famosa nottata: la Mayorga dice che abbandonò la suite dell’hotel Palms Palace dove ebbero luogo i fatti poco dopo il presunto stupro. La versione di Ronaldo è decisamente diversa: dopo aver consumato il rapporto sessuale lui e la Mayorga tornarono alla discoteca Rain e passarono insieme altre ore della notte”.

Le parole del legale di CR7: rapporto consensuale

Il rapporto sessuale tra Cristiano Ronaldo e Kathryn Mayorga fu “assolutamente consensuale”, l’accordo di riservatezza che seguì non ha alcun significato “di ammissione di colpa”. Lo sostiene Peter S. Christiansen, il ‘principe del foro’ statunitense che difende Ronaldo nel caso del presunto stupro avvenuto nel 2009, in un comunicato. Il legale sottolinea anche che i documenti hackerati e diffusi dai media nei giorni scorsi “sono manipolati o fabbricati ex novo”.

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT