“Fortunatamente la Juve ha pareggiato contro la Spal. Non vedo l’ora che arrivi lo scontro diretto del 22 aprile, sara’ la nostra finale, una partita che potrebbe essere decisiva”. In ritiro con la nazionale belga, Dries Mertens resta col cuore a Napoli e alla lotta scudetto con la Juve che raggiungera’ l’apice nella sfida in programma fra poco meno di un mese all’Allianz Stadium.

“Spero di rimanere al top per le prossime nove settimane, sarebbe fantastico vincere lo scudetto col Napoli”, confessa Mertens, che si sente in debito con la tifoseria partenopea: “sono migliorato anno dopo anno, il calcio italiano mi ha fatto crescere”. E anche se in nazionale non e’ la prima scelta del ct Martinez, poco importa: “a volte avere una buona panchina e’ un punto di forza. Un giocatore puo’ entrare in campo con la voglia di dimostrare qualcosa e una panchina ‘affamata’ puo’ essere la nostra qualita’ migliore”.