TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Al Napoli servirà una grande impresa giovedì prossimo al San Paolo per qualificarsi alle semifinali di Europa League. Gli azzurri pagano un pessimo primo tempo ed escono sconfitti per 2-0 dall’Arsenal all’Emirates Stadium di Londra nel match d’andata dei quarti di finale. A decidere il match il futuro juventino Ramsey che apre le marcature al 14′ e l’autogol di Koulibaly al 25′.

La squadra di casa parte subito all’attacco e dopo 7 minuti si rende pericolosa con una doppia conclusione, prima con Ramsey poi con Maitland-Niles: la difesa azzurra fa muro in entrambe le occasioni con Koulibaly. Al 14′ i ‘gunners’ passano in vantaggio con Ramsey; Mario Rui perde palla a centrocampo, Lacazette la recupera e serve Maitland-Niles che premia l’inserimento di Ramsey, il centrocampista gallese da centro area batte Meret con un preciso diagonale. Il gol subito non scuote gli azzurri che continuano a subire il gioco in velocità degli inglesi e al 25′ arriva il raddoppio. La pressione degli uomini di Emery manda in confusione Fabian Ruiz che perde palla sulla trequarti, l’ex sampdoriano Torreira avanza e calcia dal limite, una deviazione di Koulibaly mette fuori causa l’estremo difensore del Napoli.

 

Poco dopo la mezz’ora i padroni di casa si divorano il tris: Aubameyang vola in contropiede, approfittando dell’ennesimo errore in fase di impostazione del Napoli, questa volta di Callejon, cross in area per Lacazette che cicca malamente la palla solo davanti al portiere. Al 40′ ancora pericoloso l’Arsenal con un tiro dal limite dell’area di Aubameyang sul quale salva il portiere azzurro. I partenopei si fanno vedere solo al 44′ ma Insigne sfuma, mandando alle stelle da ottima posizione, un assist di Callejon dalla destra.

La squadra di Ancelotti inizia la ripresa con un altro piglio e il match non è più un monologo dei londinesi. Dopo un gol annullato per fuorigioco a Insigne, al 7′ Koulibaly svetta di testa su calcio d’angolo e Cech alza sopra la traversa. Al quarto d’ora Ramsey controlla in area e incrocia sul secondo palo, Meret si allunga e devia in tuffo. Verso la metà della seconda frazione gli azzurri aumentano il peso offensivo inserendo Milik per Mertens ma è ancora l’Arsenal a rendersi pericoloso e ci vuole un doppio intervento di Meret per salvare i suoi prima su Kolasinac e poi su Maitland-Niles. Al 27′ arriva la più limpida occasione dei partenopei: Insigne si invola sulla destra sul lancio di Callejon e serve un grande assist a Zielinski che, in scivolata, manca la porta da pochi passi. Al 36′ è Ramsey a mangiarsi un gol: Mktharyan serve dalla destra un assist perfetto per il gallese che da centro area calcia a botta sicura mandando alto. Nel finale forcing del Napoli ma l’Arsenal difende, con qualche affanno, i due gol di vantaggio.

 

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT