spaziolibri

di Francesca Iervolino.

Riparte a pieno ritmo, dopo la pausa estiva, il lancio di nuovi e attesissimi titoli da parte delle case editrici. A tal proposito, #SpazioLibri ha selezionato per i propri lettori tre libri molto interessanti da tenere d’occhio.

ad

Primo fra tutti segnaliamo “I testamenti” (in uscita il 10/09/2019) edito Ponte alle Grazie che sancisce il grande ritorno nelle librerie di Margaret Atwood, autrice del best seller “Il racconto dell’Ancella” di cui “I testamenti” rappresenta il seguito. La storia riprende esattamente da dove si era interrotta: nel nuovo libro la Atwood cerca di dare una risposta a tutte quelle domande rimaste in sospeso nel libro precedente, raccogliendo le memorie di tre di quelle donne prigioniere nel corpo e nella mente della loro società.

 

Un altro titolo interessante è “Il silenzio delle ragazze” di Pat Barker (in uscita il 10/09/2019 edito Einaudi Stile Libero Big). “Briseide, sacerdotessa troiana di Apollo e principessa di Lirnesso, fu rapita durante la guerra e tenuta come schiava e amante dallo stesso Achille: Pat Barker racconta la Guerra di Troia dal suo punto di vista, insieme a quello di tutte le altre donne catturate e costrette a guardare il massacro dai confini delle tende dei guerrieri vincitori che le avevano prese. Achille lo splendente, il grande guerriero ed eroe, per loro era solo un macellaio. Il silenzio delle ragazze da una voce a quelle figure trascurate della storia in un racconto toccante, audace, avvincente ed indimenticabile.

Un altro atteso e sperato ritorno è quello di IanMcEwan che con il suo nuovo libro “Macchine come me e gente come voi” (già in libreria) ci regala un altro dei suoi incredibili libri. “Charlie Friend ha ricevuto una cospicua eredità con cui avrebbe potuto fare di tutto, come comprarsi una casa di lusso, sposare la fascinosa Miranda e vivere la vita tranquilla a cui era destinato. Ma niente va secondo i piani, perché quell’anno è diverso. Nel 1982 londinese c’è nell’aria un fermento tecnologico impossibile da ignorare e, infatti, Charlie decide di investire tutto in una macchina: un androide di nome Adam. Secondo i costruttori Adam è capace di tutto, anche di aiutarlo a far abbassare le difese di Miranda e ci riesce, ma la sua prima e più importante legge “Un robot non può recar danno a un essere umano” avrà risvolti inaspettati.