Nelle foto la tremenda esplosione del distributore di carburanti di Rovigliano

Notte di inferno a Torre Annunziata, pompa di benzina ridotta in macerie: evacuati diversi palazzi. Sul posto polizia a vigili del fuoco

di Luigi Nicolosi

Uno scoppio spaventoso, sentito distintamente non soltanto a Rovigliano, frazione del comune di Torre Annunziata, ma anche nelle cittadine limitrofe. È stata una notte a dir poco di inferno, quella di oggi nel Vesuviano. L’impianto di distribuzione di carburante “Full” di via Ercole Ercoli è stato letteralmente distrutto, anzi ridotto in macerie. Le cause dello spaventoso rogo non sono al momento ancora state chiarite, ma i residenti della zona hanno riferito alle forze dell’ordine di aver sentito distintamente una violentissima deflagrazione. La pompa di benzina in questione ospita anche dei grossi serbatoi di Gpl, motivo per il quale i vigili del fuoco, giunti sul posto intorno alle 23, hanno subito provveduto allo sgombero di tutte le palazzine adiacenti alla scena. Stando a quanto emerso da una prima ricognizione, non ci sarebbero feriti. Sulla vicenda indagano adesso i poliziotti del commissariato di zona, i quali, pur con tutte le cautele del caso – l’indagine è ancora in stato embrionale – non escludono che alla base dello scoppio possa esserci un ordigno piazzato a scopo intimidatorio o estorsivo.

ad
Riproduzione Riservata