Le contendenti si sarebbero affrontate per non meglio specificate questioni sentimentali, gli inquirenti avrebbero individuato l’autore del raid

Ci sarebbe una lite tra due donne dietro la sparatoria registrata domenica sera in Piazza Cardinale Sisto Riario Sforza, a Forcella. Secondo quanto sono riusciti a ricostruire gli inquirenti, si sarebbe trattato di una sorta di avvertimento, sfociato in sei pistolettate calibro 7.65 che hanno sforacchiato il portoncino del basso di una delle contendenti, senza provocare alcun ferito, come invece si era creduto in un primo momento. Gli investigatori si sono messi subito al lavoro per portarsi sulle tracce dell’autore del raid, e lo avrebbero già individuato. La donna, la cui abitazione è stata bersaglio del blitz serale, è imparentata con un pregiudicato del quartiere. L’altra contendente, ricostruiscono le indagini fin qui condotte, è sposata con un ras della zona. A far scattare il diverbio tra le due e poi il raid a suon di pallottole, un contrasto per questioni sentimentali, che riguardano parenti (di sesso femminile) delle due donne. La notizia relativa alla ricostruzione della sparatoria è stata riportata dal quotidiano Il Roma.