giovedì, Giugno 30, 2022
HomeNotizie di SportCalcioSpalletti e De Laurentiis programmano il futuro: «Anguissa resta, Mertens vediamo. Olivera...

Spalletti e De Laurentiis programmano il futuro: «Anguissa resta, Mertens vediamo. Olivera e…»

Aurelio De Laurentiis e Luciano Spalletti, nel corso della conferenza stampa di presentazione del prossimo ritiro estivo che si terrà a Dimaro, hanno rilasciato le seguenti dichiarazioni alle strategie del club

di Stefano Esposito

“Siamo felici di tornare in Trentino, sarà un ritiro pieno di sorprese per i nostri tifosi”. Aurelio De Laurentiis ha presentato il ritiro del Napoli a Dimaro Folgarida dal 9 al 19 luglio, insieme al Vice Presidente Edoardo De Laurentiis, il tecnico azzurro Luciano Spalletti, Maurizio Rossini (Ceo Trentino Marketing), Marco Katzemberger (vicepresidente APT Val di Sole ed Assessore al Turismo del Comune di Dimaro Folgarida) e Nadia Ramponi Assessore allo Sport e grandi eventi del Comune di Dimaro Folgarida

Di seguito le dichiarazioni di De Laurentiis

“Voi volete sapere chi c’è e chi non c’è nelle locandine del ritiro per capire se restano o meno. Potrei fregarvi, fare una carrellata dei calciatori che sono stati nel Napoli in questi diciotto anni. Chi rimane? Anguissa sicuramente rimane. Se vi dovessi dire tutto quello che abbiamo in mente, sarebbe come ‘sgamare’ un qualcosa di già vissuto”.

Interrogato sui volti che si vedranno in ritiro, De Laurentiis ha dichiarato: “Olivera? Ne stiamo seguendo tanti.

Mertens? Ci siamo visti, ci siamo parlati e ci rivedremo a fine campionato. Il 22 c’è la partita a La Spezia, magari il 23, il 24 che il mio compleanno, il 25, il 26… Poi dovrò vedermi anche con Spalletti per gettare le basi per il mercato”.

Sul rapporto con il tecnico, continua: “Non è che dobbiamo scomparire quando finisce il campionato, siamo una realtà permanente rispettosa dei ruoli e delle personalità. Il dialogo è alla base di qualunque successo”. In conclusione, De Laurentiis ricorda l’acquisto di Higuain, che arrivò sorpresa in ritiro: “Lo portai io a Dimaro, non sapeva niente nessuno. Ricordo che Bigon si offese, mi disse ‘Ma io non sapevo niente’. E se lo sapeva che sorpresa era? In realtà corrono ancora cattivi tempi nel mercato, per tutti. Ci sono acquisti se ci sono uscite”.

Sui piani futuri del Napoli, queste le parole di Spalletti:

“Il tentativo che verrà fatto è organizzare una squadra forte. Ci sarà il mercato e qualcuno sarà interessato a portarci via qualche calciatore, quindi bisogna allestire una squadra che può ambire a posizioni di classifica importanti. Si vedrà cosa ci mette davanti il mercato, rimarrò sempre innamorato di questa squadra”. In chiusura, interrogato in merito ad un eventuale motto da lanciare nel prossimo ritiro, Spalletti ha dichiarato: “Il ‘Sarò con te e tu non devi mollare’ è un inno partito dai tifosi, tocca tante cose all’interno dello spogliatoio. Ci ha aiutati nei momenti di difficoltà, è uno stimolo ad essere più duri da sconfiggere. Diventa quindi difficile trovarne un altro, per il momento ce lo teniamo stretto e magari lo miglioriamo con qualche parola in più”.

Leggi anche...

- Advertisement -