Dopo la vittoria contro la Pro Vercelli, l’allenatore azzurro ha rilasciato le seguenti dichiarazioni nella conferenza stampa che chiude il ritiro di Dimaro

di Stefano Esposito

Il nuovo Napoli di Spalletti non sbaglia dunque il primo test di livello del suo ritiro.
Contro la Pro Vercelli, formazione arrivata lo scorso anno ai playoff di Serie C, finisce 1-0 con gol di Osimhen.

ad

Un’amichevole importante, dopo il netto 12-0 contro la Bassa Anaunia nella prima uscita, per valutare i miglioramenti degli azzurri in vista della stagione che dovrà cancellare la delusione per la mancata qualificazione in Champions League.

Apprensione per Demme colpito duro al ginocchio ed uscito per infortunio dopo 18 minuti, si è sottoposto ad esami strumentali che hanno evidenziato un trauma contusivo distorsivo di secondo-terzo grado al ginocchio destro.

“E’ stato un buon ritiro, ho visto un gruppo di grande qualità e disponibilità”. Luciano Spalletti, al termine della partita, trae un bilancio di questo ritiro a Dimaro Folgarida

“Stasera abbiamo fatto una buona partita, i calciatori sono stati attenti e hanno messo in pratica le trame che dovevamo proporre. Molti uomini erano affaticati ma nessuno si è risparmiato. Mi dispiace per Demme, ha preso una botta e aspettiamo l’esito degli esami.

Nel complesso ho trovato un gruppo disponibile e pronto a sacrificarsi per questa maglia. Questa è una maglia che resta addosso anche quando non si gioca, tutti i giorni. lo dobbiamo al nostro pubblico che merita una appartenenza totale”

Ha già pensato come poter inserire Mertens e Lozano in questa squadra?

“Dries lo vedo punta centrale o un sottopunta. Ma ad un calciatore così dotato tecnicamente, un posto lo si trova sempre. Per Lozano credo sia naturale giocare sulla fascia destra sul suo piede migliore. Cercherò di mettere tutti nelle condizioni ideali di esprimersi”.

Ha detto che si incatena per trattenere Koulibaly:

“Mi piace questa squadra qui e sono disposto a incatenarmi per tutti perché ho stima della rosa. Io non ho mai allenato un giocatore forte come Koulibaly, sia come calciatore che come uomo. Lui è uno che racconta la storia di questa squadra anche solo quando passa davanti ai tifosi”

Osimhen subito in evidenza con 5 gol nelle due amichevoli

“Osimhen è un attaccante che ha la capacità di trasformare in occasioni ogni palla che gli si presenta. E’ un giocatore generoso che corre tanto e ogni tanto questa corsa intensa gli può procurare qualche errore, ma è un giocatore importante, completo e puntiamo molto su di lui”.

Ha avuto già confronti con il Presidente in tema marcato?

“De Laurentiis è un uomo che sta attento a tutto. Sa benissimo che abbiamo una rosa forte e che deve essere sempre più forte. Le valutazioni le facciamo sempre insieme. Vogliamo arrivare nelle prime quattro e per farlo c’è bisogno di un gruppo competitivo che tenga botta su tutti gli obiettivi”

Riproduzione Riservata