giovedì, Maggio 26, 2022
HomeNotizie di Cronaca«Sono tornato, sto bene. Dio mi ha fatto un miracolo»

«Sono tornato, sto bene. Dio mi ha fatto un miracolo»

Lo scultore Enrico De Maio (vittima innocente della camorra), è stato colpito al torace durante un agguato ai Quartieri Spagnoli

Vittima innocente (da sottolineare che è assolutamente estraneo a qualsiasi contesto malavitoso), di un agguato di camorra, il 57enne Enrico De Maio, è tornato finalmente a casa, dopo dieci giorni di ricovero all’ospedale Pellegrini, dei quali sei passati in coma. Lo scorso 26 giugno ha scritto sul proprio profilo Facebook, sullo sfondo di un arcobaleno: «Sono tornato, sto bene. Dio mi ha fatto un miracolo». Era il 16 giugno scorso, quando in Vico Lungo San Matteo ai Quartieri Spagnoli, si materializzò l’ennesimo inferno di pallottole.

Enrico De Maio era insieme a suo figlio Elio, stavano andando a prendere la Metropolitana alla stazione di Toledo. De Maio è stato colpito al torace. Durante l’agguato è stato ferito per errore, anche un operaio incensurato (anche lui vittima innocente), il 62enne Vittorio Vaccaro, che davanti al portone del palazzo dove abita, aspettava la moglie. «Sono miracolosamente indenne, o quasi. Ho trovato dei medici straordinari»,ha detto Enrico De Maio intervistato dal quotidiano la Repubblica.

Leggi anche...

- Advertisement -