giovedì, Giugno 30, 2022
HomeNotizie di SportQuando il presidente del Napoli disse ai tifosi: «Sono io il vostro...

Quando il presidente del Napoli disse ai tifosi: «Sono io il vostro Cavani»

di aemme

Siamo nell’estate del 2018: il Napoli, regolarmente iscritto al successiva edizione della Champions League, ha appena perso un clamoroso scudetto nel rush finale del torneo. A vincere sono, ancora una volta, gli odiatissimi rivali della Juvenuts. L’ambiente partenopeo è scoraggiato. Se neanche i 91 punti del “Sarri-ball” sono serviti portare a casa l’agognato terzo titolo, è francamente difficile immaginare un futuro vincente per questo club. Un club che, anno dopo anno, sfiora il primo posto senza mai riuscire a colmare quel gap beffardo che separa chi trionfa dal… primo dei perdenti.

Cavani-Napoli, torna di moda il nome del Matador

Il presidente De Laurentiis capisce che c’è disaffezione, così decide di recarsi in ritiro sulle Dolomiti e prendere in mano la situazione. Le parole sono parzialmente rassicuranti: “Milik, Mertens e Zielinski non sono sul mercato. Il Napoli ha i top player in casa”. La gente chiede a gran voce il ritorno di Edinson Cavani, il centravanti uruguaiano che in soli tre anni di azzurro ha messo a segno ben 104 gol. Un’enormità. A questa domanda però De Laurentiis risponde piccato. Dice ai presenti: “Sono io il vostro Cavani!”. Una battuta che è diventata un vero e proprio cult tra i tifosi partenopei. Una battuta che mai come in questi giorni sta tornando di moda. Il centravanti azzurro Victor Osimhen potrebbe trasferirsi in Premier League ed ecco allora che il nome del Matador torna a riempire le cronache dei quotidiani sportivi. Tra l’altro, sullo svinciolato Cavani ci sarebbero anche i cugini della Salernitana. Chissà se anche oggi De Laurentiis direbbe ai supporter che è lui “il Cavani dei tifosi del Napoli”… Quando si dice “corsi e ricorsi storici”.

Leggi anche...

- Advertisement -