Una clip del film 'Guardie e ladri'

Capita a Pomigliano d’Arco, dove il comandante Luigi Maiello da giorni si sta occupando di un 50enne e della sua famiglia, finiti sul lastrico in seguito al lockdown

E’ toccante la storia che racconta Pino Neri, sull’edizione odierna de Il Mattino e fa comprendere come in momenti di estrema difficoltà, capita pure che si mettano da parte le divergenze più aspre. Come a Pomigliano d’Arco, dove il comandante della polizia locale, il colonnello Luigi Maiello, da giorni sta aiutando, quello che nell’«era» precedente al coronavirus, era un «acerrimo nemico», un parcheggiatore abusivo. Si tratta di un cinquantenne, R. D. C., che in seguito al lockdown, è finito praticamente sul lastrico e non riesce nemmeno più a mettere il piatto in tavola. In suo soccorso, con la fornitura quotidiana di generi alimentari, è sceso proprio il comandante Maiello, che quel parcheggiatore abusivo ha denunciato in molte occasioni, tanto da farlo finire a processo. Il procedimento nei confronti di R. D. C., al momento non si è ancora aperto.

Riproduzione Riservata