di Enza Angela Massaro

Uno scenario apocalittico impensabile per la città di Napoli, ma che per sorpresa degli organizzatori è riuscito ad entusiasmare, e al tempo stesso esorcizzare, la paura del “diverso”. Ieri via Toledo è stata invasa letteralmente dagli zombie, con più di 150 persone in giro per le strade cittadine, a fare shopping o sorseggiare un semplice caffè, travestite da “infetti”. Gergo tanto caro alle serie tv, come “The walking dead”, o la saga “Resident Evil”.Tutti i partecipanti si sono ispirati a pellicole recenti o anche datate, giovani e adulti, travestiti con costumi di scena e mascherine preparate per l’occasione da un team di truccatori esperti in effetti speciali.

Senza remore, i figuranti, sono partiti dalla galleria Umberto I, proseguendo lungo via Toledo, fino a raggiungere largo Berlinguer. Da lì a poco, si sono distribuiti tra i passanti, spaventandoli… ma non troppo.

L’evento è stato realizzato dalla Cooperativa Mestieri del Teatro in collaborazione con la Compagnia Crasc, che ha lanciato l’iniziativa di guerrilla marketing per attrarre il pubblico e pubblicizzare il Napoli Horror Festival che si terrà il prossimo settembre, dal 13 al 15, nell’ex area Nato di Bagnoli.
Beatrice Baino, organizzatrice della “parata degli zombie”, si ritiene soddisfatta del risultato, poiché si è trattata di un’iniziativa realizzata per la prima volta nel sud Italia.
Questo è solo un assaggio di ciò che ci sarà a settembre, il festival prevede un iter nel mondo dell’orrore fatto di arte, letteratura e divertimento assicurato.