Anna Adamo, 23enne di Scafati, autrice del libro “La Disabilità non è un Limite” ha partecipato alla selezione provinciale di Miss Italia tenutasi a Calvanico domenica 4 agosto e ha chiesto che vengano “ammesse in gara anche ragazze con qualsiasi tipo di disabilità, comprese le ragazze in carrozzina”. Lo racconta lei stessa: “Avrei voluto partecipare già qualche tempo fa, ma quando si avvicinava il momento di recarmi al casting, presa dallo sconforto, mi tiravo indietro e rinunciavo. Domenica, però, ho finalmente tirato fuori il coraggio”.

 

“Appena arrivata – racconta – ho subito comunicato all’organizzazione di non essermi presentata per essere ammessa in gara e partecipare, perché so che se lo avessi fatto avrei messo in difficoltà la giuria e probabilmente sarei anche potuta passare per quella che vuole suscitare compassione negli altri. Ma, no, io non voglio tutto questo. Voglio essere trattata come tutte le altre persone. Voglio essere quella donna che combatte per far sì che ai disabili vengono concesse le stesse opportunità dei normodotati. Ho detto che avrei voluto prender parte alla serata per dimostrare che la disabilità non è un limite. E per chiedere soprattutto a Patrizia Mirigliani di ammettere in gara anche ragazze con qualsiasi tipo di disabilità, comprese le ragazze in carrozzina. Perché la bellezza non risiede solo in un corpo perfetto”.