venerdì, Ottobre 7, 2022
HomeNotizie di CronacaChiede il biglietto al passeggero sul bus, accoltellato all'addome

Chiede il biglietto al passeggero sul bus, accoltellato all’addome

«Intorno alle 13 di ieri (domenica, ndR), a bordo della corsa della Sita che da Castellammare porta a Lettere mette, Antonio Spagnoletta, delegato sindacale della Fit Cisl, mentre effettuava il servizio di verifica di titoli di viaggi, in via Castellammare di Gragnano, è stato aggredito da un uomo, che lo ha colpito con una coltellata all’addome».
A darne notizie il segretario generale della Fit Cisl Campania, Alfonso Langella.

Il segretario generale Fit Cisl Campania Alfonso Langella
Il segretario generale Fit Cisl Campania Alfonso Langella

«Spagnoletta ha intimato al passeggero, senza biglietto (soggetto già noto alle forze dell’ordine, visti i diversi precedenti), di esibire il titolo di viaggio. L’uomo con fare arrogante e minaccioso ha iniziato ad inveire contro il nostro delegato, che lo invitava alla calma. Spagnoletta ha inoltre suggerito all’uomo di munirsi di titolo attraverso l’autista, così da evitare la sanzione. Il viaggiatore – prosegue Langella -, a quel punto, ha aggredito il controllore, nonostante l’intervento degli utenti. Una volta scesi dal bus, il soggetto ha estratto dalla tasca un coltello e ha colpito senza scrupoli il nostro delegato.

L'aggressione sul bus Sita tra Gragnano e Castellammare di Stabia
L’aggressione sul bus Sita tra Gragnano e Castellammare di Stabia

Portato di urgenza al pronto soccorso di Castellammare, Spagnoletta è stato operato d’urgenza. L’intervento è durato circa quattro ore, considerando che il fendente ha provocato la perforazione dell’intestino. I medici lo dichiarano vivo per miracolo. Tanta la solidarietà da parte di tutti i colleghi che accorsi all’ospedale sono rimasti accanto al collega fino al suo risveglio».

«Siamo alla follia estrema – conclude il segretario generale Fit Cisl -, essere accoltellati durante il proprio turno di lavoro. Bisogna trovare con urgenza tutte le soluzioni del caso per evitare che episodi drammatici come questo possano accadere nuovamente».

Articoli Correlati

- Advertisement -