Enzo Cuomo, sindaco di Portici dal 12 giugno 2017
Enzo Cuomo, sindaco di Portici

Il sindaco di Portici Enzo Cuomo vive un momento di alta esposizione mediatica, di cui – ipotizziamo – avrebbe fatto anche a meno. Ultimo capitolo della serie, quello relativo all’aumento del suo stipendio mensile. Secondo quanto riporta il quotidiano Il Mattino nell’edizione odierna, l’indennità del primo cittadino e degli altri amministratori comunali ha avuto un ritocco del 10%. La fascia tricolore percepirà 4.340 euro e 72 centesimi lordi al mese, poco più di 52mila euro all’anno. Tutto ciò come previsto dalla legge. Effettivamente il Comune di Portici non avrebbe fatto altro che uniformarsi ai dettami del Parlamento, che per il 2018 non ha prorogato il taglio delle indennità degli amministratori pubblici. La cosa, naturalmente, non è andata giù a qualche esponente dell’opposizione ed ha fatto nascere delle polemiche.

La sede del Comune di Portici

Del resto, ultimamente, il sindaco sembra essersi abituato a focalizzare l’attenzione dei media e a far drizzare le antenne agli avversari politici. Non dimentichiamo infatti che la scorsa estate abbiamo assistito alla querelle relativa alla pensione da senatore. Cuomo è stato eletto sindaco l’11 giugno scorso, ma la sua proclamazione è avvenuta soltanto il 20 luglio. Tutto ciò ha fatto decadere la sua carica al Senato poco dopo la maturazione della pensione. Poco meno di mille euro al mese, che percepirà a partire dai 65 anni di età. Ma lasciamo il territorio prettamente economico e facciamo un passaggio sulla questione della denuncia presentata da una libera professionista contro il sindaco ed ex senatore e contro Pasquale Noia, un imprenditore attualmente aggiudicatario dell’appalto sulla pubblica illuminazione a Portici. Come ha fatto emergere il quotidiano la Repubblica a metà del mese di gennaio, la donna avrebbe raccontato agli inquirenti che, in cambio dell’aiuto per trovare lavoro, le sarebbe stato chiesto di avere rapporti sessuali. La denuncia a luci rosse nei confronti del primo cittadino è per un episodio che risale a 5 anni fa. Più recente invece la vicenda riportata nella seconda parte della querela, quella relativa a Noia. Era il 30 dicembre scorso. Secondo quanto ha dichiarato la donna, Noia la incontrò all’interno di una macchina nel parcheggio di un agriturismo a San Sebastiano al Vesuvio. Naturalmente tutto è al vaglio degli inquirenti e per la questione che lo vede coinvolto, il sindaco ha tenuto a sottolineare che si tratta di nient’altro di una calunnia ed ha annunciato querela contro la libera professionista.

ad