venerdì, Febbraio 3, 2023
HomeNotizie di PoliticaSimeone contro l'Autorità portuale: «Hanno tirato su il muro di Berlino»

Simeone contro l’Autorità portuale: «Hanno tirato su il muro di Berlino»

Il presidente della Commissione infrastrutture attacca: «Il Comune di Napoli ha bisogno di chiedere il permesso?»

Il porto di Napoli sembra sempre più estraneo alla città. Una zona su cui l’Amministrazione comunale di Gaetano Manfredi non sembra avere nessuna voce in capitolo. Nell’ultimo consiglio comunale, il presidente della Commissione infrastrutture, Nino Simeone ha attaccato duramente l’autorità portuale. «È possibile che il territorio del porto di Napoli sia diventato il muro di Berlino?» ha affermato. «Ci autorizzano – aggiunge – e ci consentono di far transitare gli autobus turistici» che devono entrare in città. «Ci autorizzano solo il transito e dobbiamo chiedere il permesso?» sottolinea.

«Il Comune di Napoli ha all’interno un suo nominato all’interno del Consiglio d’amministrazione, o quello che è, all’interno del Porto di Napoli. Chi è questa persona? Che fa?». Sotto i riflettori il poco dialogo tra le due entità, Comune di Napoli ed ente che gestisce l’area. «È mai possibile che nessuno è venuto in mente di sedersi con questi signori e dire: noi abbiamo bisogno di aree dove far parcheggiare le auto. Ma anche in questo caso sembra lesa maestà». Eppure qualcuno dice che i rapporti sono ottimi.

«Poi danno la colpa ai bus turistici che non hanno dove parcheggiare. E vogliono che paghino 3 milioni di euro». Il riferimento è ai soldi che i bus turistici dovrebbero versare all’ingresso in città, come avviene in ogni città turistica. Soldi che secondo il consigliere Simeone non sono giustificabili visto che la città non è dotata di un terminal bus adeguato. A Napoli, continua il consigliere si assistono a «frotte di turisti che vanno a piedi da via Brin al centro» perché «l’Anm non riesce a garantire nemmeno una navetta».

Articoli Correlati

- Advertisement -