Uno scorcio del rione Forcella

L’uomo è finito nei guai per aver incitato, con un video su Facebook, i residenti del quartiere a disobbedire alle prescrizioni previste per arginare l’emergenza Coronavirus.

Un 34enne è stato denunciato dalla Polizia di Stato a Napoli per istigazione a delinquere. Gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato hanno accertato che, su un noto social network, era stato pubblicato un video in cui l’uomo incitava i residenti del quartiere Forcella a «scendere in strada per fare una rivolta» allo scopo di disobbedire alle prescrizioni prevista per arginare la diffusione epidemiologica da Covid-19. I poliziotti hanno rintracciato l’autore, G.C., 34enne con precedenti di polizia, denunciandolo per istigazione a delinquere.

L’episodio era stato denunciato anche dal consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli. «Invece di mettervi sui balconi scendete e facciamo le rapine, rubiamoci i soldi dallo Stato. Noi siamo di Forcella, noi facciamo le rivolte» si sente nel video, girato in strada, in cui l’uomo invita il pubblico a lasciare le proprie abitazioni per infrangere i decreti di sicurezza per l’emergenza Coronavirus e a commettere atti delinquenziali e rapine.

ad