L'ospedale Santobono di Napoli

Scontro anche tra i familiari di un uomo aggredito e il padre di una bambina ferita.

Ancora episodi di violenza in un ospedale a Napoli, questa volta quello pediatrico Santobono. Il primo, che ha riscontri anche in una denuncia per danneggiamento alla polizia, presentata da una infermiera, vede un uomo prendere a calci una porta del pronto soccorso, frantumandone il vetro, dopo essere stato invitato dal personale sanitario ad allontanarsi da un’area dove non era possibile la presenza di accompagnatori dei pazienti.

Un secondo caso e’ riferito dal consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e riguarda una lite all’interno dello stesso pronto soccorso legata a uno scontro fra scooter in via Altamura, l’uno guidato da un ragazzo e l’altro da un uomo che trasportava anche la moglie e la loro bimba di tre anni; il padre aveva gia’ aggredito il ragazzo, che pero’ aveva voluto seguire la famiglia nel nosocomio per accertarsi delle condizioni di salute della piccola. Il ragazzo e’ stato raggiunto da parenti e che hanno chiesto spiegazioni all’uomo circa l’aggressione, venendo minacciati con una scopa. Le guardie giurate hanno placato gli animi.