Erano accusati, con altre 7 persone di truffa e sostituzione di persona.

Sono tornati in servizio i due dipendenti del Comune di Pozzuoli (Napoli) licenziati lo scorso mese di dicembre nell’ambito di un’inchiesta “anti assenteismo” della Procura di Napoli e reintegrati lo scorso febbraio dal giudice del Lavoro del Tribunale di Napoli Marco Ghionni Crivelli Visconti. I due dipendenti comunali sono tornati a prestare servizio nel mercato del pesce della città flegrea.

Con altri sette dipendenti del mercato ittico puteolano, Antonio Biclungo e Franco De Pasquale (difesi dagli avvocati Giacomo Profeta e Luigi Di Gennaro), erano stati accusati dagli inquirenti di truffa e sostituzione di persona.

ad