lunedì, Gennaio 24, 2022
HomeNotizie di CronacaSedicenne suicida in comunità: il giallo del buco temporale di un’ora

Sedicenne suicida in comunità: il giallo del buco temporale di un’ora

La Procura ha aperto un fascicolo di inchiesta per istigazione al suicidio. Prima dell’insano gesto, il giovane è «sparito» senza  che nessuno si chiedesse dove fosse andato  

Un buco di sessanta minuti, un lasso temporale sul quale adesso si focalizzano investigatori e magistratura inquirente.  Un’ora, o poco più, quella che passa da quando Vincenzo Arborea – il 16enne di Boscoreale che si è tolto la vita all’interno di una comunità per minori in provincia di Caserta – è stato visto nella sala adibita a refettorio, mentre faceva colazione, alle 9, e il decesso (fissato tra le 10 e le 10.30 di mattina, dello scorso otto marzo).

Come mai nessuno si è premurato di sapere Vincenzo dove fosse finito? Che cosa ci facesse da solo nella sua camera? A quell’ora, tra l’altro, il ragazzo doveva seguire la Dad, perché nessuno lo ha chiamato, invitandolo a seguire la lezione a distanza? Sono tutte domande a cui cercano di dare risposte le indagini, domande che hanno portato la Procura di Napoli Nord ad aprire un fascicolo di inchiesta per l’ipotesi di reato di istigazione e aiuto al suicidio. Di suicidio si sarebbe trattato, lo ha confermato anche l’esame autoptico effettuato nelle scorse ore sul cadavere del ragazzo, impiccatosi all’interno della sua stanza. Il punto sulle indagini è stato riportato dal quotidiano Metropolis.

Leggi anche...

- Advertisement -