E’ decisamente preoccupante il bilancio del progetto Scuole sicure, avviato lo scorso anno in 15 capoluoghi di provincia.  Il sequestro ammonta in totale a 13,4 chili di droga (tra marijuana, hashish, cocaina, eroina ed ecstasy); è uno dei risultati del progetto Scuole sicure avviato negli istituti di Napoli, Bari, Bologna, Catania, Firenze, Genova, Messina, Milano, Palermo, Padova, Roma, Torino, Trieste, Venezia e Verona.

ad

L’iniziativa è stata resa possibile con i fondi stanziati dal Viminale per la sicurezza pari a 2,5 milioni di euro. Sono 340 gli istituti scolastici coinvolti e oltre 17mila agenti, tra polizia locale e forze di polizia, in campo contro lo spaccio davanti alle scuole. Ventuno gli arrestati e 33 le persone denunciate. Le multe comminate ammontano a 700, mentre sono quasi 8.000 i servizi dedicati.

Si tratta di un bilancio che chiude una prima fase di sperimentazione. Nel bando 2019/2020 – riferisce il ministero dell’Interno – l’operazione Scuole sicure si allargherà a ben 100 comuni, già individuati e che dovranno presentare entro la fine di maggio i progetti. Per loro uno stanziamento di oltre 4milioni di euro.