Ci è riuscito solo per una settimana, ma tanto quanto gli è bastato per sottrarre al Monopolio di Stato oltre mezzo milione di euro. Si tratta di un tabaccaio di Scampia, periferia nord di Napoli, che per 7 giorni non ha versato le giocare del Lotto effettuate nella sua ricevitoria. E così, una volta scoperto il raggiro, la denuncia, la revoca della concessione, con conseguente incameramento della polizza fidejussoria da oltre 155mila euro, e poi la condanna da parte della Corte dei Conti a risarcire lo Stato con oltre 360mila euro di danno erariale.

ad

Il fenomeno, come riferisce ‘Il Mattino’, non è così raro. Anzi, lo scorso anno sono stati diversi i casi registrati in tutta la Campania. Questo particolare risale al 2016 e lo stesso tabaccaio, a quanto si apprende, non ha risposto con le controdeduzioni scritte, né ha chiesto di essere ascoltato personalmente. Così come non si è costituito in giudizio. Tanto da far ritenere al collegio che abbia agito “con dolo”. La difficoltà in questi casi non sta tanto nello scoprire la frode, quanto nel recupero delle somme, in quanto i titolari delle ricevitorie risultano nullatenenti.