Parla Goikoetxea, l’ex calciatore del Bilbao che nel 1983 causò l’infortunio più grave della carriera di Maradona

«Il mio nome sarà sempre legato al suo. Non gli ho stroncato la carriera, i napoletani ne sono testimoni»: così Andoni Goikoetxea, l’ex giocatore del Bilbao protagonista nel 1983 di un fallo durissimo su Maradona, all’epoca giocatore del Barcellona, che costò al fuoriclasse argentino un gravissimo infortunio che avrebbe potuto stroncargli la carriera.

Intervistato da Calcionapoli24, Goikoetxea è tornato su quell’episodio: «Da quel fallo che gli costò l’infortunio il mio nome è stato sempre collegato a Maradona. Nonostante con la maglia dell’Athletic Bilbao abbia vinto campionati e trofei e sia stato un giocatore importante della Nazionale spagnola e dell’Atletico Madrid, in molti mi ricordano soprattutto per il fallo commesso ai suoi danni». «Ho commesso un errore, è chiaro, aggiunge , ma non ho mai voluto fargli del male e lui l’ha capito. Ero un giocatore duro, non cattivo. Dopo 3 mesi era di nuovo in campo a fare prodigi, e credo si sia esagerato parlando di quello che è successo».

ad

Una decina di anni dopo, «in occasione della partita a Bilbao, andai a trovarlo in albergo. Sembrerà incredibile, ma non parlammo minimamente di quello che era successo. Parlammo tranquillamente delle nostre famiglie, delle nostre vite davanti a un caffè. Ridevamo e scherzavamo come se niente fosse, non sentii il bisogno di scusarmi e lui il bisogno di perdonarmi. Era tutto passato e questo dimostrava chi fosse Maradona fuori dal campo di calcio: una persona gentile e sorridente. Ci scattammo una foto insieme e firmammo insieme un autografo che conservo». gelosamente

Riproduzione Riservata