domenica, Novembre 28, 2021
Home Entertainment Sanremo 2020: nella seconda serata aumentano ascolti e ospiti, ma i cantanti...

Sanremo 2020: nella seconda serata aumentano ascolti e ospiti, ma i cantanti finiscono dopo l’una

- Advertisement -

di Angela Ariano.

Fisiologico è il calo di ascolti durante la seconda serata, non per Amadeus che, invece, ha compiuto l’ardua impresa: 9 milioni 962 mila, pari al 53,3 per cento di share. “Love’s theme” di Barry White. Luci sulla scalinata, una chioma bionda, promessa mantenuta: la follia di Fiorello è al culmine, travestito dalla “Queen” De Filippi, la performance più che sapore di imitazione ha portato la perfetta sintonia con il padrone di casa alle stelle, e l’entusiasmo del pubblico pure.

Una puntata all’insegna della – eccessiva – lunghezza e del Fiorello show: canta, balla, fa il quinto dei Ricchi e Poveri, gioca a tennis sul palco con Djokovic.

La prima standing ovation della serata è stata per Fabrizio Frizzi, che proprio il 5 febbraio avrebbe compiuto 62 anni. Tutti in piedi anche per Massimo Ranieri e Tiziano Ferro, che hanno duettato e si sono emozionati sulle note di Perdere l’amore, poi tutti a ballare sul medley dei Ricchi e Poveri, tornati eccezionalmente nell’originaria formazione a quattro. Superospiti della serata anche Zucchero e Gigi D’Alessio.

Troppi ospiti?

Decisamente sì, da far scivolare le esibizioni dei cantanti oltre l’una di notte.

Il pugno nello stomaco è stata la storia del guerriero Paolo Palumbo, 22enne malato di SLA, che ha proposto il brano “Io sto con Paolo” e con una voce elettronica ha raccontato la sua lotta contro la malattia, lo straordinario rapporto con suo fratello Rosario, l’importanza di non arrendersi e combattere sempre perché “non esistono sogni irrealizzabili”.

Nel ruolo di signore del festival, l’icona sexy degli anni 80’ Sabrina Salerno, e direttamente dal Tg1 le giornaliste Laura Chimenti ed Emma D’Aquino. Le querele temerarie, la vita sotto scorta: Emma D’Aquino misura il polso a una stampa vittima di intimidazioni. Laura Chimenti legge una lettera alle sue tre figlie, invitandole ad accettare la propria diversità, ad amarsi e ad amare. Due monologhi sintetizzati in un unico: in Italia si può essere madri e giornaliste di successo. Si deve esserlo.

Sul fronte della gara, Francesco Gabbani ha conquistato la classifica della serata e quella generale. Tra i giovani passano in semifinale Marco Sentieri e Fasma.

Ma è solo la seconda serata.

Riproduzione Riservata
- Advertisement -

Leggi anche...

- Advertisement -
Riproduzione Riservata