Il Commissario straordinario della ASL 1 Ciro Verdoliva ha reso noto un episodio di “sabotaggio” avvenuto nella mattinata di ieri all’ “Ospedale del Mare” di Napoli, dove un estintore e’ stato utilizzato “in maniera impropria“. L’ autore del “sabotaggio” – informa Verdoliva – e’ stato segnalato alle autorita’ competenti.

Verdoliva ricorda in un comunicazione “le aggressioni che si sono verificate nei giorni scorsi all’Ospedale dei Pellegrini e all’Ospedale San Giovanni Bosco” ed esprime solidarieta’ “al medico e alle guardie giurate che, in circostanze diverse, sono state vittime dell’incivilta’ ma anche della volonta’ di qualcuno di ribellarsi all’apposizione di regole in un sistema che troppo a lungo e’ stato piegato alle esigenze individuali, danneggiando l’utilita’ pubblica“.

 

Per il Commissario ASL si tratta di “episodi che vanno condannati con forza e che sono il segnale di un’insofferenza alle regole introdotte da pochi giorni per ripristinare la ‘normalita”. “Dall’accesso ai parcheggi alla presenza di visitatori nei reparti a qualsiasi ora – conclude Verdolivala musica e’ cambiata e chi non lo ha ancora capito lo comprendera’ ben presto, perche’ non molleremo. Vogliamo ridare a quest’Azienda la dignita’ che merita”.