Nessuna nuova aggressione ai danni di personale medico in un ospedale di Napoli. E’ la Direzione generale della Asl Napoli 1 Centro a smentire la notizia diffusa da un quotidiano locale secondo cui ieri mattina, a seguito di un aborto, alcuni familiari della donna avrebbero aggredito i medici dell’ospedale Loreto Mare. “La realtà è ben diversa – dice il direttore generale della Asl Ciro Verdolivaè stato lo stesso personale medico, presente in pronto soccorso e in reparto, ad assicurarmi che tutto si è tenuto entro la comprensibile disperazione”.

 

La donna, giunta in gravi condizioni dopo essere stata presso una struttura privata, è stata subito assistita e sottoposta ad esami e procedure chirurgiche con la speranza di poter salvare la vita della piccola. Alla notizia della perdita della bambina i familiari della donna sono stati colti da comprensibile disperazione ma, assicurano dalla Asl, “in nessun momento si sono prodotte aggressioni verbali o fisiche a danno dei sanitari o di altro personale in servizio”. Verdoliva esprime alla famiglia, a nome dell’azienda, “tutto il nostro cordoglio per una perdita così devastante”.