I riflettori si erano già accesi, la stampa aveva cominciato a evidenziare rapporti sospetti intercorrenti tra alcune locali di ‘ndrangheta e certe farmacie milanesi; sugli interessi di esponenti della mafia calabrese per il business dei farmaci. E’ per tale motivo che Giammassimo Giampaolo, titolare di una farmacia che si trova a Milano, si muove – secondo gli inquirenti – per cambiare il nome della suddetta azienda… continua a leggere…