Salvatore Liberato, genero di Carmine Reale, esponente del clan attivo nel quartiere di San Giovanni a Teduccio, e’ ricoverato in prognosi riservata all’Ospedale del Mare a Napoli dopo essersi lanciato dalla sua abitazione al quinto piano di un edificio in via Salvatore Di Giacomo a San Giorgio a Cremano (Napoli).

ad

 

Il giovane dopo essere uscito dal carcere era stato affidato in prova ai servizi sociali.

AIUTACI CON UN LIKE A MANTENERE L’INFORMAZIONE LIBERA E INDIPENDENTE

Nel primo pomeriggio di ieri, quando ha tentato il suicidio, era da solo nell’appartamento nel quale vive con i genitori. Salvatore Liberato gia’ qualche mese fa aveva tentato il suicidio.