Nuove proteste nel Napoletano da parte degli utenti di Eav

Eav è stato investito da nuove proteste a causa della soppressione di alcune corse nel Napoletano.

“Numerose tratte su gomma sono saltate, creando gravi disagi all’utenza”. A sollevare il caso sono il segretario generale della Fit Cisl Campania, Alfonso Langella, e il coordinatore regionale Tpl della stessa sigla sindacale, Giuseppe De Rosa. I rappresentanti sindacali hanno espresso solidarietà ai sindaci dei Comuni colpiti dalla soppressione delle corse: “Condividiamo l’allarme lanciato da sindaci come quelli di Trecase e Boscotrecase”.

ad

Disservizi durante l’emergenza Covid

Langella e De Rosa hanno rilevato anche le difficoltà che un numero ridotto di corse causa durante l’emergenza coronavirus. Il sovraffollamento dei bus favorisce assembramenti e mancato rispetto del distanziamento. Soprattutto in una fase in cui è invece fondamentale “il rispetto delle norme di sicurezza”. Infine, secondo gli esponenti di Fit Cisl Campania Eav sarebbe inadempiente in quanto “non rispetta i contratti di servizio”.

Il concorso

”Condividiamo l’allarme lanciato da sindaci come quelli di Trecase e Boscotrecase – aggiungono Langella e De Rosa – Ci chiediamo perché Eav, carente di mezzi e uomini, non utilizzi il personale vincitore di concorso?”.

Riproduzione Riservata