operazione

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Indagine della procura di Salerno su decessi avvenuti negli ultimi dodici mesi in una clinica privata cittadina legati a interventi chirurgici, anche di routine. Cinque medici sono stati iscritti nel registro degli indagati e i pm titolari del fascicolo hanno ordinato l’esumazione di sette cadaveri per consentire ai medici legali di eseguire le autopsie. Gli esami, infatti, potranno potrebbero fornire elementi utili all’inchiesta che ipotizza il reato di omicidio colposo; considerate anche le condizioni igienico-sanitarie della sala operatoria della struttura.

ad

I periti hanno dai 60 ai 90 giorni di tempo per depositare le loro conclusioni

Cartelle cliniche di alcuni pazienti deceduti erano state acquisite dopo alcune segnalazioni, e hanno convinto i pm della procura di Salerno, Claudia D’Alitto e Elena Cosentino, ha dare incarico a due medici legali siciliani di svolgere le autopsie sui corpi di cinque persone. I cadaveri sono stati esumati da cimiteri di alcuni comuni del Salernitano. I periti hanno dai 60 ai 90 giorni di tempo per depositare le loro conclusioni, al termine dei quali si valuteranno anche le posizioni di altri indagati, mentre i medici gia’ raggiunti da avviso di garanzia avranno la possibilita’ di nominare un loro perito per gli accertamenti in corso. Le indagini per omicidio colposo sono affidate a i carabinieri, e, secondo quanto si e’ appreso, potrebbero allargarsi a breve.

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Riproduzione Riservata