Rilievi dopo un agguato di camorra (foto di repertorio)

Le fibrillazioni tra le cosche avrebbero portato all’omicidio di Vincenzo De Luca e al ferimento di Bernardo Torino

Allarme nell’area nord di Napoli, dove investigatori e inquirenti hanno rilevato la nascita di un nuovo gruppo criminale con base a Miano. E la fibrillazione innescata da questa circostanza avrebbe fatto salire la tensione, portando le fazioni a riprendere le pistole e a fare fuoco. Proprio nel mood di detta fibrillazione, andrebbero inseriti gli ultimi fatti sangue registrati tra Secondigliano e Scampia. Il primo è quello dell’omicidio di Vincenzo De Luca (ritenuto legato agli Abbinante del Monte Rosa), il secondo, l’agguato che ha portato al ferimento di Bernardo Torino (considerato vicino ai Balzano). Il punto delle indagini sul nuovo gruppo malavitoso di Miano è stato realizzato dal quotidiano Il Roma, nell’articolo a firma di Luigi Sannino.

Riproduzione Riservata