Rinvenuti prodotti contraffatti

Circa 110.000 euro di sanzioni elevate con oltre mille chili di shopper sequestrati. È il bilancio di una serie di controlli condotti durante tutta la settimana dai carabinieri forestali della regione Campania. Al centro delle attività appunto le borse di plastica dette comunemente shopper, utilizzate soprattutto nel settore alimentare ma non solo. ”L’attività – come informa una nota – è stata finalizzata alla verifica del corretto impiego delle buste in materiale plastico biodegradabile e compostabile lungo tutta la filiera, al fine di contrastare condotte irregolari ancora molto diffuse”.

I controlli hanno riguardato oltre 220 realtà commerciali del territorio campano, tra cui grossi centri di distribuzione facenti parte di importanti multinazionali che, in alcuni casi, non sono risultati in regola con gli obblighi di legge. In talune circostanze i carabinieri hanno addirittura rinvenuto non solo prodotti non conformi ma addirittura contraffatti, essendo stati oggetto di sequestro anche cinque cliché con i loghi utilizzati per la stampa delle buste. ”Stando a quanto emerge da studi di settore – sottolineano i Carabinieri Forestali la produzione e la successiva immissione sul mercato di questi shopper falsi uccide, ogni anno, 100.000 mammiferi marini come tartarughe, balene ma anche molti uccelli di mare’‘.