martedì, Gennaio 18, 2022
HomeNotizie di Politica«Ruotolo chiede i soldi in modo volgare e cafone»

«Ruotolo chiede i soldi in modo volgare e cafone»

La polemica.

«Volevi solo i soldi, soldi. Non è Sanremo. È il candidato Sandro Ruotolo, che in un video chiede esplicitamente “soldi” per la sua campagna elettorale». L’attacco durissimo al candidato unitario Pd-demA alle suppletive del Senato, Ruotolo, arriva proprio da un appartenente a quell’area moderata del centro sinistra, Gaetano La Nave. La Nave, per chi non lo conoscesse, è ricercatore in Storia delle Relazioni Internazionali all’Università l’Orientale di Napoli e segue da vicino le vicende di Napoli e della provincia, in quanto coordinatore della Rete civica per Napoli. La Nave, da sempre braccio destro di Umberto Ranieri, ha sferrato un attacco a Ruotolo, dopo che il giornalista ha postato sui social un video in cui chiede ai suoi sostenitori finanziamenti per la campagna elettorale. «Mi servono soldi, perché fare un incontro in una sede, per dare i volantini ho bisogno di finanziamenti». Una colletta virtuale, che non è piaciuta a molti piddini, ma non solo. Una richiesta che su diversi gruppi fb ha creato momenti di dibattito e discussione a dir poco vivace.

La Nave sul suo lungo post Facebook scrive: «Ruotolo dice testualmente: “anche i dieci euro, per fare i volantini e pagare le sale”. Chiedere soldi in un modo così volgare e cafone – tuona La Nave –, in un collegio elettorale dove si sono le grandi periferie del disagio, della disoccupazione e della precarietà, da Ponticelli, a Secondigliano, a Scampia. A Ruotolo si vede che i soldi che lui percepiva nella Rai della lottizzazione dei partiti, quando i grandi partiti si spartivano la cosa pubblica pagata dai liberi contribuenti per le sue “chiassate” di piazza, o le interviste (…) fatte a Ciancimino junior, o quando lavorava da Berlusconi insieme al fidato Santoro non son bastati; o meglio, bisogna, parafrasando Totò, trovare i “fessi” che ti sostengono, e fare pure campagna elettorale a costo zero dopo esser stato imposto all’elettorato».

Un post durissimo quello di La Nave, che non si limita ad attaccare il giornalista, il suo percorso professionale, ma sferra un attacco anche alla nipote, assessore della giunta de Magistris Alessandra Clemente: « (…) Ho scritto dal primo momento che era invotabile, ora è anche indegno». Sulla pagina di Ruotolo, sotto al video, c’è anche chi scrive: «Se ti do il mio iban mi puoi finanziare il mutuo?», o chi, in maniera più mite, si limita ad inviare un messaggio su messenger.

Leggi anche...

- Advertisement -