I rumors sui cambi in Giunta a Palazzo San Giacomo

di Giancarlo Tommasone

Un po’ di pausa prima di affrontare la settimana decisiva verso il rimpasto, l’ottavo, in più di otto anni. A tanto ammonta fin qui, la durata del governo arancione (principiato nel 2011). Il sindaco Luigi de Magistris, dunque, si allontanerà per qualche giorno da Palazzo San Giacomo. Dove circola una voce: la decisione rispetto alle scelte prese, dovrebbe essere comunicata nella giornata del 15 ottobre, di martedì. Dunque, Giggino, aspetterà che si celebri la festa per i dieci anni del M5S, che si terrà il 12 e il 13 ottobre prossimi alla Mostra d’Oltremare.

La fascia tricolore rimette mano alla squadra, dopo l’assegnazione delle deleghe ai miniassessori, registrata lo scorso dicembre. Da premettere, che quando si tratta di indicare i nomi, relativamente a un rimpasto in Giunta, ci si deve per forza di cose affidare ai rumors. Secondo quelli, che negli ultimi giorni sono diventati più insistenti, ci sarebbe un assessore a rischio, Roberta Gaeta. Che potrebbe perdere l’incarico; al suo posto, in Giunta, entrerebbe la consigliera di Insurgencia, Eleonora De Majo. Sarebbe l’ennesimo colpo piazzato dal «poltronificio» (centro per l’impiego piuttosto che centro sociale) di Via Vecchia San Rocco. Occupandoci invece dello sfrondamento delle deleghe, Alessandra Clemente potrebbe perdere Mobilità e Polizia municipale; Raffaele Del Giudice, l’Ambiente;  Mario Calabrese, i Trasporti.

A chi si sarebbe pensato di destinarle? Per quel che riguarda Trasporti, Mobilità e Polizia municipale, sarebbero state proposte a Nino Simeone, ma il consigliere, da quanto risulta a Stylo24, almeno per il momento, avrebbe preferito prendere tempo. La delega all’Ambiente, invece, dovrebbe andare a Marco Gaudini, dei Verdi. Sarebbe destinato a rimanere fuori dai giochi, il consigliere Gabriele Mundo,  che sempre stando a rumors di Palazzo San Giacomo, non avrebbe trovato alcuno disposto ad appoggiare la sua «candidatura» per l’ingresso in Giunta.