lunedì, Gennaio 24, 2022
HomeNotizie di Cronaca«Non ha retto un clan a suo nome», sconto di per il...

«Non ha retto un clan a suo nome», sconto di per il ras e i suoi luogotenenti

Mario Riccio (detto Mariano) non avrebbe diretto un clan a suo nome. Così si sono espressi i giudici nel nel processo di appello contro alcuni imputati eccellenti degli Amato-Pagano, accogliendo il pronunciamento della Cassazione originato da un ricorso del suo difensore.

Sconto di pena per Mario Riccio e i suoi luogotenenti

Così il genero del boss Cesare Pagano ha incassato tredici anni per associazione e stupefacenti, tre in meno rispetto alla sentenza di primo grado e ben sette rispetto alla richiesta della procura antimafia. Sono cadute le aggravanti ma lo sconto di pena ha riguardato anche Vincenzo Aletto (7 anni).

Sconto di pena anche per i suoi luogotenenti: Castrese Ruggiero (10); Giuseppe Busiello (10); Salvatore Stabile (10); Carmelo Borrello (8). La sentenza di ieri dice di no alla ricostruzione degli 007 secondo cui Mariano Riccio, dopo la cattura di Cesare Pagano, sarebbe stato investito dalla totale e incondizionata gestione del clan.

Leggi anche...

- Advertisement -