Il cantiere era stato chiuso lo scorso nove maggio, in seguito alla decisione del titolare, che aveva subìto minacce e richieste estorsive. I fatti erano stati denunciati alla polizia, contestualmente il titolare della ditta La Spinosa, che si occupa dei lavori, aveva optato per la chiusura. Stamattina, però il cantiere per il restyling di Porta Capuana, ha riaperto i battenti.

ad

Quattro giorni fa il titolare della ditta ‘La Spinosa’ aveva deciso di chiudere il cantiere dopo che per due giorni si erano ripetute le richieste di soldi e le minacce. Un uomo si era presentato al cantiere e aveva minacciato i dipendenti, usando questo tenore e queste parola: «Chiudete tutto e venite a parlare altrimenti vi spariamo uno ad uno».

Dopo la denuncia alla polizia e dopo un ennesimo tentativo di racket, il titolare decise per la chiusura. Oggi mezzi all’opera e dipendenti al lavoro. Ma nessuno ha voglia di parlare. «Siamo tranquilli e siamo al lavoro», queste le uniche parole pronunciate da alcuni lavoratori del cantiere.