La decisione del Tribunale.

Il Tar del Lazio ha respinto il ricorso per mantenere la scorta a Sergio De Caprio, meglio conosciuto come Capitano Ultimo, “da oggi sarà più facile colpirmi”, commenta il colonnello dei carabinieri.

“Il 15 gennaio il Tar Lazio ha respinto il ricorso per mantenere la scorta al capitano Ultimo e alla sua famiglia. Ha vinto il Generale dei carabinieri Giovanni Nistri e i funzionari che lo hanno sostenuto nella battaglia”, scrive su Twitter De Caprio, aggiungendo: “Da oggi colpire capitano Ultimo sarà più facile per Mafia e per tutti”.

ad

Insieme al tweet, un video dove il Capitano Ultimo confida: “Questa esperienza, abbastanza amara e deludente, rispetto a persone che invece pensavamo ci avessero tutelato e portato nel cuore, e ci stiamo riferendo al nostro comandante generale, ci ha provocato dispiacere, ma non ha minimamente scalfito l’amore per l’Arma e i valori che portiamo nel cuore”.